Le Coloriture
Clara Melloni e Giovanni Gatti al Liceo M.Minghetti di Bologna

Quando il Qigong diventa pratica…..didattica! ….Prof….siamo fusi, siamo schizzati…c’è stato il compito di Matematica! POSSIAMO FARE QI GONG? Sono appena approdata in 2G , al liceo Minghetti nel quale insegno Filosofia e Storia da molti anni, la libido docendi mi sta spingendo baldanzosa verso una cattedra tragicamente invasa da telefonini, ritirati dal collega per poter svolgere il suddetto compito in classe (altrimenti quelli scaricano da Internet le soluzioni e addio compito) … Le mie orecchie non si stanno ingannando, hanno udito distintamente la parola Qigong….Ecco, ci siamo…. Era da dire che, prima o poi, sarebbe successo…… Che cosa è successo? Occorre , per capire, un passo indietro, un veloce flash back tuffandoci nei giorni scorsi. Una settimana fa si è conclusa infatti, al Minghetti, una particolare, tradizionale attività, denominata “Coloriture”: ogni normale ritmo didattico si interrompe, per quattro mattinate e, al posto delle classi, al posto delle lezioni curriculari, nascono una trentina di “centri di interesse”, detti “LE COLORITURE” proposti dai docenti, organizzati da noi spesso ricorrendo all’aiuto di collaboratori esterni. I ragazzi scelgono liberamente quale corso frequentare, indicando tre preferenze. Quest’anno volevo proporre una Coloritura nuova, davvero innovativa e, grazie alla disponibilità degli amici Clara Melloni e Giovanni Gatti ho pensato a qualcosa di inedito: un’introduzione al Qigong e al Taoismo, unendo teoria e pratica. A dire il vero, temevo che la proposta suscitasse scetticismo, invece….una cinquantina di adesioni…..ed i posti disponibili erano solo venti! Il corso si è poi rivelato superiore alle aspettative: un’autentica bomba. I ragazzi che lo hanno frequentato si sono dimostrati molto attenti e coinvolti, affascinati sia dagli aspetti teorici, sia dalla parte pratica. Quelli coi quali sono più in contatto stanno praticando a casa, autonomamente e si dichiarano entusiasti. Ma, soprattutto, c’è stato e c’è l’effetto eco:i compagni che non hanno partecipato sono molto curiosi, (forse perché ci hanno visti aggirarci facendo la tigre e la scimmia nei corridoi?),chiedono un corso fisso pomeridiano al Minghetti, per il prossimo anno, chiedono la conferma della Coloritura Qui gong, per il prossimo anno…… Ma il passato è passato e io , serissima prof, stamattina dovrei far lezione, urge l’Introduzione alla Rivoluzione Francese, bisogna far cose impegnate…siamo al Classico! Ma… a chi spiego la Rivoluzione francese? Alle tenere menti che ho davanti , in istato di fusione post compitum? “Va bene, ok, si fa Qigong, ma solo per dieci minuti…!Elisabetta, dai istruzioni…” Elisabetta è l’unica studentessa di 2 g che ha partecipato al corso, ma ha appreso ed è disponibile a guidare i compagni e la sottoscritta nell’esecuzione di alcuni esercizi:la doccia luminosa, il tuffo, il mitico passo della tigre. Dopo doccia e tuffo, ci avviamo nel corridoio, a passo tigrato, spero solo che non passi pure il Preside, con passo da Preside, avrei una reputazione da salvare. Il bidello ci guarda allibito, più tardi gli spiegherò , con aria saccente e professionale, che “anche questo fa parte dell’insegnamento della Filosofia”. Speriamo si convinca….. Ritorno in classe, adesso si fanno le cose serie, parto in quarta con una spiegazione tra le più hard, la classe prende appunti forsennatamente, elaborano domande pure sofisticate. E c’è appena stato compito di Matematica…. Fine dell’ora. “Come state?” “Da Dio, prof, mai stati meglio!” Potere delle cineserie della Clara?Che siano da introdurre nella didattica, ad ogni cambio d’ora? Continueremo a sperimentare e, nel frattempo, grazie a Clara, a Giovanni, per averci fatto conoscere questo splendido mondo, grazie a Qigong People Bologna!

 

 

Bologna, Via Nazario Sauro 18
03/02/2015 ore 09:00 - 13/02/2015 ore 12:00
Visualizza le indicazioni stradali: inserisci il luogo o l'indirizzo di partenza: